‘Profughi’ bloccano strada: “Di qui non ce ne andiamo, dovete pagarci”



Fontanabuona, vicino Chiavari, in Liguria. Lì, questa mattina, i sedicenti profughi che provengono dal Mali – come i terroristi di Parigi – hanno bloccato la strada provinciale nel comune di Borzonasca perché vogliono essere mantenuti.

Erano ospitati, a spese nostre, nel centro in località Belpiano da anni. I circa 40 che, non si sa per quale motivo, hanno ottenuto il permesso di soggiorno, non vogliono andarsene: già, dove lo trovano uno Stato così demente da mantenerli in hotel a 37,50 euro al giorno oziando dalla mattina alla sera?

Sul posto sono giunti carabinieri da tutta le stazioni della vallata e rinforzi da Genova oltre ad alcune pattuglie della polizia. Per guardarli, perché mica sono insegnanti che protestano per i loro lavoro.

“Sono liberi di circolare – ha spiegato il primo cittadino – ma non sanno dove andare. Abbiamo interessato la Prefettura e siamo in attesa di risposte”.

Questa è l’Italia di Renzi.



Un pensiero su “‘Profughi’ bloccano strada: “Di qui non ce ne andiamo, dovete pagarci””

Lascia un commento