Liguria invasa dai clandestini: sloggiati anche malati per fare posto ad africani



Imperia – “È probabilmente la prima volta che arrivano così tanti profughi nella nostra provincia”, definiscono così, le centinaia di clandestini africani, le assistenti sociali della Prefettura di Imperia. Perché ormai le prefetture non hanno più poliziotti, ma ‘assistenti sociali’.

“Sarà necessario trovare altre strutture, ma speriamo che la situazione di emergenza umanitaria arrivi ad un punto“. E’ evidente la totale mancanza di comprensione del fenomeno di questi individui, definiscono ‘emergenza umanitaria’ l’invasione di uomini adulti.

Sono infatti in arrivo in provincia di Imperia decine di dafricani. La notizia è stata diffusa dalla Prefettura di Genova con una nota stampa al termine di un vertice convocato per far fronte a quello che è a tutti gli effetti una vera e propria invasione.

Nel dettaglio, la nave con a bordo 424 coloni per La Spezia, ne laserà 245 in Liguria, smistati nelle 4 province, mentre 179 saranno trasferiti in Piemonte. Zero in Val d’Aosta: che ha risposto con un sonoro fankyenge ad Al Fano.

Nello specifico di Imperia i clandestini verranno smistati tra i centri di Pornassio, Piani e Prelà. Altri invece andranno a Civezza, in una struttura che, da struttura assistenziale, è stata trasformata in hotel per clandestini. Altri saranno sistemati a Camporosso in una struttura che un tempo era dedita alle persone con delle sofferenze psichiche. Verranno sloggiati: per fare posto ai nuovi clienti africani.


Lascia un commento