ISIS vuole colpire Venezia e il Veneto

Venezia e il Veneto, regione ad alta concentrazione di immigrati, sono sotto la lente di ISIS: che vuole colpire, secondo l’antiterrorismo del ministero dell’Interno. Che per favorire l’opera li traghetta direttamente dalla Libia.

Gli investigatori dell’intelligence sono sulle tracce del siriano Ahmed Dughaim, che sta per tornare a Venezia dopo uno ‘stage’ di tre anni con ISIS: il terrorista ha già un contratto di lavoro e la residenza.

C’è poi la cellula islamica albanese che fa capo a Baftjar Bruka, già ricercato per il coinvolgimento nella preparazione nell’esecuzione di tre attentati a Tirana lo scorso febbraio con ordigni esplosivi,

Bruka era stato fermato in Toscana nel 2013 e a Venezia l’anno successivo. Ma poi liberato. Ora sta progettando attentati. L’Italia è il parco giochi di clandestini e terroristi.



Lascia un commento