I cazzari Ue danno i numeri sul Pil, come al solito



Il Prodotto interno lordo dell’Italia aumenterà dello 0,6% quest’anno. Così prevede la notoriamente cazzara la Commissione europea nelle previsioni economiche di primavera indicando una ripresa “sostenuta da fattori esterni positivi”.

Riviste al ribasso le stime sulla disoccupazione, al 12,4% nel 2015 e 2016 contro il 12,8% e 12,6% di febbraio.

Peccato che intanto, l’ultimo dato ISTAT sull’occupazione abbia già smentito queste previsioni con un rialzo della disoccupazione da loro imprevisto. E che i citati ‘fattori esterni’ stiano svanendo. Non che siano previsioni rosee, ma rischiano comunque di essere le solite previsioni sballate.



Lascia un commento