Sindacati celebrano chi ruba il lavoro ai loro iscritti



Alla fine degli interventi dal palco del Primo Maggio a Pozzallo, per la giornata nella quale i sindacati celebrano una disoccupazione record in allegria, i segretari di Cgil, Cisl e Uil, gli inutili Susanna Camusso, Annamaria Furlan e Carmelo Barbagallo, ai quali nessuno dotato di raziocinio affiderebbe una qualche responsabilità di sorta, si sono spostati verso il mare per gettare in acqua una corona di fiori in memoria degli sfortunati invasori morti nel Mediterraneo pagando qualche migliaio di euro ciascuno per venire a prendersi il lavoro degli iscritti ai loro sindacati.

Urge visita medica. Perché sindacati e associazioni gay, che per ovvi motivi dovrebbero essere le prima ad opporsi all’immigrazione di massa, sposano invece gli interessi delle multinazionali?


Lascia un commento