Onu: caschi blu ‘francesi’ hanno stuprato bambini

La procura di Parigi ha aperto un’inchiesta: i caschi blu dell’Onu hanno stuprato bambini anni nella repubblica Centrafricana.

I caschi blu erano stati inviati dal presidente Francois Hollande a dicembre del 2013 nell’operazione Sangaris, ancora in corso. I fatti sarebbero avvenuti nella capitale Bangui tra il dicembre del 2013 e il giugno del 2014.

Le truppe sono accusate di aver abusato di minori “in cambio di soldi e cibo”. In totale sono 1.000 i soldati inviati da Parigi nell’ex colonia per disarmare le milizie musulmane Seleka e quelle cristiane anti-Balaka.

Tra cannibalismo e uccisioni feroci da entrambi le parti in causa, l’operazione è costata 3 morti e 120 feriti alle truppe francesi.

Lo scandalo è stato rivelato mercoledì dal quotidiano britannico Guardian. Il documento raccoglie le testimonianze di sei bambini, dagli 8 ai 15 anni, considerate molto attendibili, e coinvolge una quindicina di soldati francesi che avrebbero scambiato cibo, e a volte piccole somme di denaro, in cambio di favori sessuali.

Non è la prima volta di caschi blu che violentano bambini durante le loro ‘missioni di pace’.


Lascia un commento