Hotel vista mare inadeguato, ‘profughi’ occupano strada: turisti bloccati



TORINO DI SANGRO – Ieri, un folto gruppo di clandestini ospitati in un hotel a 3 stelle vista mare ha protestato per quella che ritiene una ‘accoglienza inadeguata’. Gli immigrati sbarcati nel Vastese vogliono essere trasferiti.

leccetta

 

Gli immigrati africani, arrivati a Torino di Sangro venerdì sera era convinto di essere destinato a Torino, il capoluogo del Piemonte. Quando hanno capito l’equivoco si sono infuriati. Già pregustavano di gustarsi le semifinali di Champions: lo sapete che tra i benefit per i cosiddetti profughi, ci sono anche, in certe zone, essere invitati ad eventi sportivi gratuitamente?

Comunque sia, ieri mattina hanno bloccato la Statale 16 porta nei press dall’hotel che li ospita, il Lecceta.

“Un disagio che purtroppo avevo previsto – dice il sindaco Silvana Priori – L’integrazione ha bisogno di progetti. Questo per gli immigrati è il limbo”. Ecco un’altra fanatica: gli bloccano una strada perché l’hotel non è abbastanza per loro, e questa li ‘scusa’.

Gli africani hanno scaraventato sull’asfalto cerchioni e copertoni di auto impedendo ai lavoratori che stavano raggiungendo le strutture turistiche e ai turisti di arrivare a destinazione.

I disordini sono cessati all’ora di pranzo, quando gli immigrati sono rientrati all’interno della struttura ricettiva di Borgata Marina, in tempo per il primo.

Altra esilarante dichiarazione del sindaco Silvana Priopri: “Se l’amministrazione fosse stata messa in condizioni di realizzare progetti d’integrazione, anche gli ospiti sarebbero stati più contenti. Spero che il prefetto prenda adeguati provvedimenti”.

E’ evidente che chi entra in politica dovrebbe invece entrare in altri istituti.



Lascia un commento