Baltimora: africani devastano città, scontri razziali – VIDEO – FOTO



Dopo l’ennesima morte dell’ennesimo delinquente afro di nome Freddy Gay – l’accusa puerile stavolta è che non è stato ‘soccorso’ dagli agenti – gli africani residenti negli Stati Uniti da qualche secolo, hanno dato sfogo alla loro natura. Devastando la città.

L’integrazione non esiste. La società multietnica è solo e soltanto una pentola a pressione sempre in attesa di esplodere.

Suspect Dies Baltimore

APTOPIX Suspect Dies Baltimore

APTOPIX Suspect Dies Baltimore

baltimora5

 

Come si vede, c’è un solo modo di trattare con questi individui: i bastoni.

Gli agenti italiani prendano nota.

baltimora6

Questi appartenenti alla nostra stessa specie non si sono integrati negli Usa nemmeno dopo secoli, e qualche mente eccelsa, da noi, vorrebbe integrarli in pochi anni: folli.

A Baltimora, stanno prendendo in considerazione di mettere la città sotto coprifuoco: come in zone di guerra. Perché la società multietnica è una ‘zona di guerra’. La pace apparente è solo una momentanea fase di attesa più o meno lunga.



Lascia un commento