Ravenna: dal governo una dote di 7.514 euro ad ogni clandestino



Ravenna – Le checche isteriche di Mare Nostrum Triton continuano inarrestabili a raccattare clandestini, e il Governo ha incaricato le prefetture di spalmare le presenze di stranieri su tutto il territorio. Per diffondere meglio l’invasione: è un piano prestabilito.

Anche la provincia di Ravinna avrà il compito di provvedere a fornire vitto, alloggio e divertimenti ai Kabobo di turno. Il piano è stato elaborato nei giorni scorsi, quando si è appreso che il territorio ravennate è destinato ad accogliere almeno 347 richiedenti asilo, che troveranno ospitalità in hotel, immobili gestiti da associazioni ed enti impegnati nel lucroso business dell’accoglienza a pagamento e, nel caso, in immobili privati da requisire.

A Ravenna opera già da diversi mesi l’Hotel Kitty di Tagliata dove sono ospitati 74 stranieri.

Il piano finanziario elaborato dalla Prefettura fa una stima delle spese necessarie all’accoglienza per sei mesi, dal 1° giugno al 31 dicembre di quest’anno. Visto che l’importo minimo pro-capite esclusa paghetta è di 35 euro, si arriva a un totale di 2,6 milioni di euro. Gli uffici hanno pubblicato il bando di gara: sono 7.514 euro per clandestino. Non male.

Uno dei luoghi individuati dalla Prefettura è Marina Romea. Dove sono già state raggiunge le duemila adesioni contro l’arrivo dei coloni.

Per gli xenofili non si tratta di ‘soldi che vanno agli immigrati’: se a voi pagassero vitto, alloggio, schede telefoniche e altro a chi sarebbero andati i soldi, a voi, o a chi vi fornisce i servizi?


Lascia un commento