Esce di casa: marito e suocero islamici la bruciano viva



Shabana Bibi, 25 anni, pakistana: è morta in ospedale sabato dopo aver subito ustioni all’ 80 per cento del corpo.
La ragazza è stata bruciata viva dal marito Muhammad Siddique e dal suocero Pir Bakhsh.

bibi

Siddique si è infuriato quando ha saputo che la moglie aveva visitato sua sorella senza prima chiedergli se poteva uscire. Insieme al padre poi l’hanno picchiata e cosparsa di la benzina.

Bibi era sposata con Siddique da tre anni, durante i quali aveva subito ripetuti abusi domestici perché non poteva avere figli.

Noi accogliamo come profughi i mariti e i suoceri delle pakistane. Infatti arrivano tutti uomini. E se, in teoria, potrebbe avere un senso prendere in considerazione la richiesta singola di una donna pakistana (perché comunque il Pakinstan non è in guerra), noi accogliamo i carnefici.


Lascia un commento