Accoglienza: Prete gay adescava ragazzini immigrati sul web



Ogni tanto si scopre perché una componente degradata della Chiesa che comprende tutte le associazioni pro-invasione ed è legata alla lobby gay denunciata da BXVI, sia così ‘aperta’ all’accoglienza. Denotando quasi un fanatismo autodistruttivo: è il sesso.

Un ‘parroco’ di Vercelli è stato arrestato per violenza sessuale aggravata.

Adescata ragazzini maschi sul Web. Il sacerdote è stato subito sospeso dalla Curia, “in maniera cautelativa e a tutela della comunità a lui affidata”

Secondo l’accusa,il prete si fingeva un impiegato in cassa integrazione. Tra le vittime molti immigrati che, non avendo famiglie solide alle spalle, sono prede più semplici: e per questo li vogliono in Italia.



Lascia un commento