Parma: Pizzarotti regala edificio ai ‘profughi’, Casapound lo occupa



Mercoledì mattina i militanti di Casapound hanno occupato “simbolicamente” la scuola di Castelnuovo per evitare che venga destinata ai sedicenti profughi che Renzi ei suoi galoppini traghetteranno in Italia.

L’edificio è stato infatti recentemente regalato dalla giunta comunale per l’accoglienza dei clandestini: necessita di lavori di sistemazione per un costo di circa 50 mila euro garantiti dal governo con i soldi dei contribuenti.

Di seguito la nota di Casapound che spiega i motivi dell’azione:

Abbiamo messo in atto questa simbolica forma di manifestazione che durerà tutta la mattinata – afferma Luca Furlotti, responsabile locale di CasaPound Italia- per protestare contro la decisione del comune di concedere in comodato d’uso gratuito la ex scuola alla prefettura, la quale ne farà un centro d’ accoglienza per i profughi dopo aver speso circa 50 mila euro di soldi dei contribuenti per la messa a norma della struttura, attualmente nemmeno idonea alla destinazione d’ uso. Tutto questo avviene – continua Furlotti – dopo che per anni l’ attuale giunta ha promesso ai cittadini di Baganzola che avrebbe rimesso a posto la struttura e l’ avrebbe restituita alla cittadinanza, promesse che non solo sono state smentite ma che dimostrano una volta di più come questa giunta privilegi gli extracomunitari rispetto agli Italiani, i quali sono utili solo quando devono aprire il portafoglio.
Dopo questa ennesima figuraccia il sindaco farebbe bene a dimettersi – conclude Furlotti – perchè ha dimostrato di non sapere nemmeno mantenere una delle promesse fatte prima e dopo la campagna elettorale, noi dal canto nostro come CasaPound promettiamo invece che continueremo a scendere in piazza per fare in modo che vengano tutelati prima i diritti degli Italiani come del resto abbiamo sempre fatto in questi anni, e che questa simbolica forma di protesta è solo l’ inizio.



Lascia un commento