Tubercolosi a scuola: Asl interviene con calma

NAPOLI – Giovedì sono scattate le procedure di allerta, dopo che un ragazzino che vive nell’area vesuviana è risultato affetto da Tubercolosi, studente della scuola Pirandello Svevo di Soccavo. La TBC, era stata debellata in Italia da più di 40 anni, poi sappiamo come è tornata.

Momenti di tensione stamani, alcune mamme non volevano far entrare i figli in classe. La Preside Maria Rosaria Palma ha seguito il protocollo attivato immediatamente dalla Asl che ha previsto il controllo di tutti i bambini che possono essere venuti a contatto con il contagiato più i professori e i bidelli. Inoltre nel pomeriggio c’è stata una disinfestazione dell’edificio. La preoccupazione di diversi genitori è che l’infezione si possa diffondere.

Le disinfestazioni servono a quasi nulla. Non è Scabbia.


Lascia un commento