ISIS DECAPITA 50 CRISTIANI: “QUESTO PER CHI NON SI CONVERTE”

Gli islamici di ISIS hanno appena diffuso un video anti-cristiano nel quale mostrano la devastazione delle chiese nei territori dello Stato Islamico e due decapitazioni di massa avvenute in due luoghi differenti della Libia.

Le decapitazioni hanno come vittime cristiani copti etiopi. Il video è molto elaborato anche dal punto di vista teologico e prima delle esecuzioni fa un ampio excursus sul Cristianesimo e sulla sottomissione dei cristiani all’Islam.

Mostrando la vita dei cristiani nel Califfato: sottomessi e costretti a pagare la “tassa dell’infedele”. E la minaccia: chi si sottomette vive, chi non lo fa viene sgozzato. Come le vittime del video.


3 pensieri su “ISIS DECAPITA 50 CRISTIANI: “QUESTO PER CHI NON SI CONVERTE””

Lascia un commento