Clandestini in hotel con piscina: scatta la protesta



Manifesti contro la presenza di sedicenti profughi negli hotel cittadini sono stati affissi in vari punti di Montesilvano da militanti di Forza Nuova Pescara che denuncia la “scellerata decisione di continuare ad ospitare clandestini”.

“In un momento storico dove i suicidi per crisi sono in aumento ed il governo non ha avallato alcuna richiesta di proroga degli sfratti abbiamo decine e decine di extracomunitari ospitati in albergo con piscina, a spese dei contribuenti”.

“Richiamando le autorità locali al buon senso ed al principio di solidarietà nazionale – si legge nella nota di Forza Nuova – comunichiamo che per il giorno 25 aprile il nucleo provinciale del movimento terrà un presidio informativo sulla riviera di Montesilvano. Ci sono italiani da salvare”.

 © ANSA

In città ieri erano arrivati 32 africani, attualmente ospiti in un hotel con piscina, in un’area in cui già nei mesi scorsi erano arrivate decine di clandestini.

A Chieti invece l’altro giorno il sindaco Umberto Di Primio si era reso protagonista di una protesta alla notizia dell’arrivo di una ventina di africani, occupando insieme ad una cinquantina di cittadini l’ingresso degli Istituti Riuniti San Giovanni Battista di Chieti, struttura che avrebbe dovuto accogliere i clandestini.


Lascia un commento