ONU ordina: “Tenete aperte le frontiere ai clandestini”



Tenere aperti i confini ai rifugiati siriani e al popolo dei migranti che attraversano il Mediterraneo sui barconi. E’ l’appello ai paesi europei, tra il demenziale e il criminale, del cosiddetto ‘Alto Commissario Onu per i rifugiati’, tal Gutierres. Come se i siriani (pochi) che fuggono da una guerra vera e gli africani (il 96% di chi sbarca) che vengono a gozzovigliare in hotel fossero la stessa cosa.

Dice: “L’intero Medio Oriente è a rischio di destabilizzazione per il fiume di profughi siriani che si sta riversando nei paesi confinanti,ha spiegato. Non sorprende che molti cerchino di attraversare il Mediterraneo per cercare rifugio in Europa”. Come spiegato non è vero, ma anche fosse, che ragionamento è ‘i profughi destabilizzano i Paesi del Medio Oriente prendeteveli voi?’, se destabilizzano società simili, figuriamoci con le nostre.

E comunque il problema non si pone: non arrivano se non pochissimi profughi reali, il resto sono afro-vagabondi.


Lascia un commento