Brescia: corteo Patrioti affronta clandestini che stracciano tricolore, Polizia li respinge



destra

Intorno alle 16 è iniziato il corteo organizzato dall’ex sindacato italiano Cgil a sostegno dei clandestini che chiedono il permesso di soggiorno. Falsi badanti che si sono vestiti respingere la regolarizzazione anni fa, e che sono ancora a Brescia, a stuprare una città. Secondo la questura ci sarebbero circa 2mila violenti tra clandestini, centri sociali ed ex sindacalisti..

C’è stato anche un gesto di ‘integrazione’ da parte di un gruppo di clandestini:

bandierabs

Intanto, i patrioti di ‘Brescia ai Bresciani’ che volevano confrontarsi con i clandestini stati allontanati da piazza Mercato dallo schieramento di Polizia e Carabinieri che presidiava l’area. La loro intenzione era quella di accedere a corso Zanardelli.

Anche a ridosso di piazzetta San Domenico e via Benedetto Croce, dietro l’Inps, dove ha la propria sede Forza Nuova, altro dispiegamento di forze dell’ordine. Polizia e Carabinieri, infine, sono anche in corso Zanardelli, a ridosso della Corsia del Gambero: un dispositivo volto a evitare che le varie manifestazioni entrino in contatto tra loro, la situazione è esplosiva. Incredibile che le Forze dell’Ordine siano costrette a difendere chi viola la legge – i clandestini – rispetto a chi, la legge, vuole farla rispettare.

Riponete i caschi, e schieratevi con il popolo. Il vostro.



Lascia un commento