Non sono profughi e devono lasciare hotel: “Noi di qui non ce ne andiamo”



Castel Volturno – Giorni di violente proteste, da parte dei clandestini camuffati da profughi ospitati a spese nostre al residence “La Quiete” in località Ischitella.

Melilla Migranti

images (1)
La protesta, era dovuta al diniego – ormai cosa comune in tutta Italia, visto che si tratta al 94% di africani – per la maggioranza degli ospitati, dello status di rifugiati politici. Alla notizia, i clandestini da noi mantenuti per mesi a gozzovigliare in hotel, hanno manifestato la loro arroganza, anche in virtù del fatto che saranno allontanati dal lussuoso residence.



Un pensiero su “Non sono profughi e devono lasciare hotel: “Noi di qui non ce ne andiamo””

Lascia un commento