Schedature dei lettori di Charlie in GB: la figuraccia di Butac.it



Nuovo scivolone dei cazzari di Butac.it, quelli che invece di combatterle, le bufale le creano. Stavolta a VOX tocca difendere il Fatto Quotidiano, ma la verità prima di tutto.
La notizia è quella della schedatura degli acquirenti di Charlie Hebdo.

Secondo quelli di Butac, si tratterebbe di disinformazione, perché, secondo loro, la vicenda avrebbe riguardato solo ‘4 cittadini in una paesino da 13mila abitanti’. E’ falso.

Police from several UK forces seek details of Charlie Hebdo readers

Come il Guardian racconta, ci sono stati almeno tre casi in differenti parti della GB: Wiltshire, Galles e Cheshire. Quindi non un caso isolato, ma quello che pare essere, invece, qualcosa di coordinato.

Visto che in GB sono state distribuite meno di 2mila copie, tre regioni che vengono interessate da ‘richiesta di nominativi degli acquirenti’, con oltre 100 copie vendute, sono statisticamente rilevanti. E questi sono i casi denunciati, chissà in quanti casi gli edicolanti hanno passati i nomi senza rivolgersi ai giornali.

Qualunque sia il motivo per il quale la Polizia di alcune zone della GB abbia schedato i lettori di CH, in democrazia non dovrebbe accadere. Mai.



Lascia un commento