AL VOTO! I SEGGI CHIUDONO:

Vendetta: Bande razziano case mentre cittadini sono a fiaccolata per Stacchio

Vox
Condividi!

Mentre i cittadini di Nanto facevano la fiaccolata, nelle strade del paese, per solidarizzare con il benzinaio eroe, Graziano Stacchio, una banda di ladri (chissà, forse gli stessi zingari fuggiti) ha razziato gli appartamenti del paese: una quindicina, le case svaligiate.

Sembra tanto una punizione delle bande di zingari contro i cittadini che osano ribellarsi. Intanto la preoccupazione dei cittadini cresce per l’allarme sicurezza e le leggi troppo blande con i criminali. E molti cittadini decidono di chiedere il porto d’armi per difendersi.

Vox

Bizzarra la ricostruzione del sindaco di Nanto: “Questi furti sembrano fatti apposta per sollevare il polverone. Una vendetta? Penso piuttosto che qualcuno ne abbia approfittato per dare la colpa ai nomadi. Questi sono ladri che conoscono la zona, forse hanno un basista”. Dove conduce la xenofilia acuta…

“Mi hanno detto di tornare nel pomeriggio, in quel momento proprio non ce la facevano”, racconta un uomo derubato che era andato alla stazione dei carabinieri di Barbarano a presentare denuncia. Non ce la facevano perché avevano un gran da fare, con tutti i furti (andati in porto o solo tentati) avvenuti in una sola notte, tutti nella stessa zona, tra Mossano, Nanto e Ponte di Nanto. Un raid in piena regola, scrive il Giornale di Vicenza. Ma qualcuno nega con forza che si tratti di una vendetta per la fiaccolata: “Non è la prima volta che i ladri si fanno una strada intera qui. Questi conoscono bene il posto”. Agli inquirenti il compito di indagare e riportare un po’ di tranquillità, assicurando i ladri alla giustizia.

Tanto poi, la ‘giustizia’ li rimanderà in giro.