Ricerca: “Fumare Cannabis porta a ‘sentire le voci’…”

Condividi!

Per i ricercatori c’è un ‘collegamento rilevante’ tra l’uso di marijuana e comportamenti maniacali, che possono variare da iperattività e difficoltà a dormire fino a diventare veri e propri deliri e sentire le voci.

Lo studio su più di 2.000 persone è particolarmente allarmante per gli adolescenti che i governi e i media di distrazione di massa fanno avvicinare alle canne.

Per il Dr Steven Marwaha, della Warwick University: ‘La cannabis è la droga più diffusa utilizzata dai minori di 18 anni. Durante questo periodo critico dello sviluppo, l’uso di cannabis causa problemi seri. Vi è un ‘collegamento rilevante’ tra l’uso di marijuana e comportamenti maniacali’.

Lo studio, pubblicato sul Journal of Affective Disorders, ha esaminato l’effetto di cannabis su individui che hanno avuto esperienze di mania. ‘E’ un legame significativo, ‘ha detto il dottor Marwaha.
Lo studio ha anche riscontrato che la cannabis peggiora significativamente i sintomi maniacali in persone allea quali erano state in precedenza riscontrate diagnosi di disturbo bipolare.
‘Non ci sono studi che affrontano l’associazione del consumo di cannabis con i sintomi maniacali, è un problema clinico trascurato. La nostra ricerca suggerisce che l’uso di cannabis è un fattore nel problema clinico che si verifica precocemente nel corso dell’evoluzione del disturbo bipolare’.
.
I risultati si aggiungono ad un ampio ventaglio di ricerche che prova come la cannabis aumenti i tassi di problemi di salute mentale tra cui depressione, ansia, psicosi e schizofrenia.

I fumatori di cannabis sono dei sudditi fantastici.




Lascia un commento