‘Profughi’ protestano in Prefettura: “Vogliamo colazione più abbondante!”

Dopo la protesta per la mancanza di Sky – perché è un diritto umano – oggi, due gruppi di sedicenti profughi – tutti africani provenienti da paesi in pace – ospitati a spese nostre in due diversi hotel di Piacenza, hanno protestato in Prefettura.

davanti alla Prefettura
VEDETE I ‘SIRIANI’ IN FUGA DALLA GUERRA

I clandestini sono stati ricevuti dal prefetto vicario Elio Faillaci – provate voi, a farvi ricevere, sentirete le manganellate – e da tal Roberta De Francesco, che paghiamo profumatamente perché faccia il dirigente della fantomatica ‘area diritti civili e immigrazione’.

Diverse le motivazioni, tutte demenziali. E oscene, per un Paese come l’Italia dove ci sono milioni di disoccupati. Per quanto riguarda gli ospiti della struttura situata a Corte Bossina, le lamentele riguardano il cibo offerto a colazione: dove sono i cappuccini? I clandestini ospiti invece in via Madoli hanno sollecitato gli uffici per ottenere il permesso di soggiorno. Non si sa a che titolo.

Ma il bello arriva dalle ancora più demenziali dichiarazioni della Prefettura: “Abbiamo accolto le istanze che sono arrivate, pur facendo presente che noi eseguiamo periodicamente controlli a sorpresa nelle strutture di accoglienza per verificare che vengano rispettati i requisiti richiesti”.

Ma andate a…farvi un cappuccino, voi della Prefettura.


Un pensiero su “‘Profughi’ protestano in Prefettura: “Vogliamo colazione più abbondante!””

Lascia un commento