“Hotel (foto) inadeguato per profughi”: deputato PD presenta interrogazione…

Condividi!

 

Panoramica

I trentacinque clandestini afghani ospitati nell’hotel della foto, l’Hotel Engel di Paestum, non sono soddisfatti del servizio, per questo hanno contattato un altro loro collega mantenuto dai cittadini, il celeberrimo ex fratello musulmano Khalid Chaouki, deputato Pd e coordinatore dell’Intergruppo parlamentare immigrazione.

Il deputato presenterà un’interrogazione al ministro dell’Interno, Angelino Al Fano: perché i migranti non vengono spostati in un hotel più consono?

Il marocchino ha fatto un sopralluogo nella struttura. Non c’è molto da fidarsi del personaggio, protagonista delle famose ‘bocche cucite’ del Cie di Roma, quelle finte.

 

Dice il piddino importato: “Mi hanno riferito  che una volta uno dei boss – si riferisce al proprietario dell’hotel che specula (come Chaouki del resto) sull’immigrazione – ha sparato in aria davanti agli ospiti per far vedere che non scherzava”.

“È importante – spiega Chaouki – per far sentire la loro voce e magari usarla poi in sede giudiziaria. Gli prometto che non rimarranno soli. Mi ricordano che avevano già protestato in Prefettura lo scorso 11 novembre come testimonia una loro lettera timbrata dalla Prefettura di Salerno. Non avevano parlato della pistola perché non si fidavano. Temevano connivenze o la paura di non essere tutelati a seguito della loro denuncia”.

marocchino

Un’altra delle denunce effettuate dal marocchino del PD è che quando chiedono un medico “nessuno li accompagna”. Gravissimo, sia subito chiamato un autista. Dov’è Buzzi, quando c’è bisogno di lui?

L’hotel è gestito dalla Engel Italia s.r.l., che ha sede a Salerno, e dall’associazione “Engel for Life” di Capaccio. La srl, iscritta alla Camera di Commercio nel 2012, ha un capitale sociale di 10mila euro, ed è di proprietà di Paola Cianciulli e ha già collaborato con la Caritas diocesana, attivamente operante sul territorio provinciale nel business dell’accoglienza.

A parte la spassosa ‘denuncia’ dei ‘poveri’ clandestini costretti a vivere in un hotel insieme al direttore con la pistola, è vergognoso – ma non strano visto che di immigrato si tratta – che un deputato presenti un’interrogazione perché 35 clandestini non sono soddisfatti dell’hotel che li ospita. Mentre ci sono italiani che vivono nelle auto.

Rimandare a casa loro questi 35 sfaccendati. Insieme al deputato marocchino.

 




Un pensiero su ““Hotel (foto) inadeguato per profughi”: deputato PD presenta interrogazione…”

Lascia un commento