Renzi invia 135 soldati e 4 aerei in Siria e Iraq



Invece di presidiare i confini contro l’invasione in atto – anche da parte di elementi di ISIS – con la scusa della coalizione anti-Isis, il governo più pazzo della storia repubblicana invia quattro Tornado contro la Siria, ma, dice ipocritamente miss aereo blu: solo per ricognizione.
“Una componente aerea pilotata con esclusivi compiti di ricognizione” rappresentata da “quattro velivoli Tornado,con la connessa cellula di supporto a terra, per complessivi 135 militari”. Così il ministro della Difesa, Pinotti, annuncia alle Commissioni di Senato e Camera.

L’Italia di Renzi non ha una politica estera propria, va solo al traino dello zio Sam Tom.


Un pensiero su “Renzi invia 135 soldati e 4 aerei in Siria e Iraq”

Lascia un commento