alban

Invasione: Renzi traina in porto nave con 600 clandestini

Un mezzo da sbarco con a bordo 600 clandestini, è stato trainato, mercoledì sera, dai mezzi della Capitaneria nel Porto di Augusta. Prima, le marine servivano ad affondare gli invasori, oggi li trainano, è una involuzione della categoria ‘marinaio militare’.

Il barcone carico di migranti arrivato al porto di Augusta (Corriere.it)

Ignora la nazionalità dei clandestini. Gli scafisti professionisti sono fuggiti all’arrivo dei loro colleghi della Capitaneria, ai quali hanno lasciato il lavoro di traghettare gli immigrati con l’iPhone per l’ultimo tratto di mare.

«É impossibile continuare a gestire la vicenda dei migranti in questo modo – commenta Igor Gelarda, segretario del Consap Sicilia – caricando tutto sulle forze dell’ordine e su coloro che sono impegnati in prima linea».

Magari Gelarda, se tiraste fuori i cosiddetti, e vi rifiutaste di eseguire gli ordini di un governo illegale, che vi fa fare il lavoro di balie di stupratori, ladri e assassini, sareste un pochino più credibili.


Lascia un commento