calais-right-wing_3029966c

Calais: Patrioti manifestano contro invasione clandestini

Un migliaio di patrioti francesi ha manifestato a Calais nella sera di domenica controllati dalla polizia di Hollande. Che invece di mandare via i clandestini, se la prende con i cittadini onesti.

A contrastare le centinaia di nazionalisti francesi, un gruppo di circa 50 attivisti ‘antirazzisti’. Che si sono scontrati con la Polizia, ecco il video:

A Calais, sono ammassati migliaia di clandestini giunti dall’Italia per raggiungere la GB. Sono tutti africani, nessun vero profugo, tutti clandestini targati Mare Nostrum. Stiamo insozzando tutta Europa.

La manifestazione è stata organizzata da Sauvons Calais (Salviamo Calais), che si descrive come un gruppo anti-immigrazione e nazionalista.

Kévin Reche, è il giovane portavoce del gruppo: “Siamo nazionalisti e vogliamo fermare l’invasione degli immigrati non solo a Calais, ma in tutta Europa,” ha detto. “Gli immigrati devono essere espulsi dal territorio francese e collocati in centri di detenzione chiusi fino a che non possono essere mandati a casa.”

Reche ha suggerito che i centri potrebbero essere finanziati da enti di beneficenza che ‘amano’ gli immigrati.

I negozianti locali contestano i clandestini e li accusano di furti e rapine.
Jean-Baptiste, 43, il proprietario di un negozio di alimentari, ha detto: “Non hanno i soldi e sono sempre più aggressivi e dobbiamo trovare una soluzione, non possono rimanere qui e l’Inghilterra non li vuole.”

Reche ha respinto sdegnato l’offerta britannica di inviare le recinzioni di sicurezza utilizzate per proteggere i leader mondiali in occasione del summit Nato a Calais per aiutare la Francia a tenere i clandestini lontani dai traghetti.

“Non c’è recinto abbastanza alto per tenere fuori gli immigrati”, descrivendo la loro presenza come “insopportabile”.

“Le donne hanno paura di uscire la sera”, ha affermato.


Un pensiero su “Calais: Patrioti manifestano contro invasione clandestini”

Lascia un commento