Mare Nostrum: sbarcano 17mila ‘minorenni’



CERCANO PAGHETTA DI 2.500 EURO AL MESE:  GLI ‘SPETTANO’ 80 EURO AL GIORNO

Oltre 17mila minorenni sono sbarcati in Italia nel 2014, fino ad ora, il doppio rispetto al 2013. Almeno così dicono loro, visto che è impossibile distinguere tra un 17enne e 11 mesi e un 18enne. E fanno gli stessi danni.

Lo riferisce Save the Children, famigerato organismo dell’Onu, che invece di favorire la coesione famigliare nel terzo mondo, ne favorisce la disgregazione attraverso l’immigrazione clandestina. Il perché, è facile da comprendere.

Ogni ‘profugo’ minorenne costa 80 euro, denuncia all’Adnkronos Luigi Ammatuna,sindaco di
Pozzallo (Ragusa) dove quest’anno sono arrivati più di 18mila clandestini.

Questi presunti minorenni sono perlopiù eritrei, egiziani e somali. Pochi i siriani. I futuri incendiari delle periferie. I futuri sgozzatori dei vostri figli.

Del resto, quella dei clandestini ‘minorenni’ è una nuova strategia a livello globale.

Difficile sia un caso.