Tasse record, e Renzi si perde altri 1,5 miliardi in 6 mesi



Dal 1980 la pressione fiscale in Italia è salita del 12,6%, portando le sole imprese a pagare all’erario 110,4 miliardi di euro l’anno.

Lo rileva la Cgia di Mestre, segnalando che nell’Ue solo le imprese tedesche, in termini assoluti,pagano più di quelle italiane(cioè 121mld di euro),ma la Germania ha 20 milioni di abitanti di più.

La Cgia ricorda che nel 2014, come previsto nel def approvato la primavera scorsa, la pressione fiscale raggiungerà il 44%, pari al record già toccato nel 2012.

E questo rendeva inevitabile il calo delle entrate fiscali: troppa pressione deprime l’economia e in un circolo vizioso le entrate fiscali pur aumentando la percentuale delle stesse sui ricavi.

Secondo il Mef le entrate tributarie
del periodo gennaio-giugno 2014 eviden-
ziano una diminuzione del gettito pari
a -1.510 mln di euro (-0,7 per cento).
Le imposte contabilizzate al bilancio
dello stato registrano una flessione
(-1.549 milioni di euro,-0,8 per cento)
rispetto all’anno precedente.


Lascia un commento