Risponde a molestie con frase ‘razzista’: furiosi scontri etnici in Liguria

Condividi!

SPARATI COLPI IN ARIA – Scontri etnici intorno alle 2.30, al termine del Carnevale d’Agosto di Santa Margherita Ligure.

A tarda notte, circa 200 tra italiani e immigrati si sono affrontati per le vie della cittadina.

Secondo quanto ricostruito, a scatenare tutto, le molestie subite da una ragazza italiana che avrebbe reagito con una ‘frase razzista’ urlata da lei ed alcuni giovani rapallesi contro un negro. L’uomo, consapevole di trovarsi in impunItalia ha chiesto aiuto alle forze dell’ordine.

A quel punto la situazione è precipitata, con i carabinieri che hanno sparato due volte in aria per disperdere la folla.

Arrestati due rapallesi (di 22 e 26 anni) e il 18enne immigrato.

Tre vigili urbani e 4 carabinieri sono rimasti feriti, con prognosi sino a 25 giorni.

Mare Nostrum sta creando un ambientino multietnico niente male…

La reazione dei ragazzi rapallesi dimostra che lungi dall’essere finita, la guerra è appena cominciata. E ci sono ancora teste pensanti in Italia. Avanti.




6 pensieri su “Risponde a molestie con frase ‘razzista’: furiosi scontri etnici in Liguria”

  1. Questi negri pensano che per il semplice fatto di essere dei “diversamente colorati” siano autorizzati a fare qualsiasi cosa, anche di molestare una ragazza, cosa in cui sono parecchio specialisti. Il fatto che sia un negro non significa che non debba accettare il rifiuto fattole da una ragazza bianca alle sue avances, da lui evidentemente interpretato come razzismo: ma cosa crede che le ragazze bianche siano tutte puttane e accettano la corte fattagli da un negro come lui?

    I negri ci rubano le donne per questo, perché usano il loro colore della pelle come arma di attacco o di difesa a seconda delle situazioni. É chiaro che le ragazze nostrane che cedono alle loro avances sono delle puttanacce prive di dignità, ma é anche vero che esiste una parte che controvoglia é costretta a cedere alle avances di un negro, per timore di venir presa per una razzista (che non é).

    Ragazze italiane, diffidate da negri, maghrebini e merda varia, la qualità ce l’avete in casa, quella di noi ragazzi italiani. Loro vi corteggiano solo per portarvi a letto, perché nelle loro culture fare sesso con una donna bianca é una sorta di trofeo, cosa che tante nostre connazionali non capiscono o si rifiutano di capire.

    Ragazze italiane, se un negro non vi piace e volete rifiutare le sue avances, fatelo, non createvi problemi e non temete l’accusa di razzismo, é solo una loro vile strategia per farvi cedere. Respingeteli, non date loro confidenza, e solo così potete camminare a testa alta.

Lascia un commento