Invasione: 2 mila clandestini sbarcano in Calabria, ponte aereo verso nord



L’allarme Ebola non ferma i fanatici della ex Marina Militare italiana

Sono oltre 1.700 i clandestini giunti nel porto di Reggio Calabria a bordo della nave San Giusto, ormai una cloaca galleggiante.

I clandestini saranno sparpagliati con un ponte aereo in strutture di accoglienza di varie regioni italiane, per rendere l’invasione e l’eventuale diffusione di malattie il più capillare possibile.

Gli immigrati stanno scendendo dalla nave della Marina militare e vengono sottoposti alle solite visite mediche ‘a vista’, inutili per individuare eventuali patologie più serie di una dermatite.

Sono stati individuati molte decine di casi di scabbia.

Altri 94 clandestini di varie nazionalità sono giunti la notte scorsa sulle coste crotonesi a bordo di un veliero di una trentina di metri successivamente intercettato da unità della guardia di finanza con a bordo tre uomini di nazionalità turca che sono stati fermati come i presunti scafisti.

Ormai è un assalto, grazie alle politiche delle ‘due simone’ della politica italiana, Renzi e Al Fano.



Un pensiero su “Invasione: 2 mila clandestini sbarcano in Calabria, ponte aereo verso nord”

Lascia un commento