Dissidente americano Snowden rimane in Russia

Condividi!

Ad Edward Snowden è stato concesso il permesso di rimanere in Russia per altri tre anni, lo ha comunicato il suo avvocato oggi, giovedì.

A Snowden lo scorso anno era stato concesso asilo temporaneo di un anno in Russia, per proteggerlo dalla vendetta del governo americano, dopo le rivelazioni sulla struttura di spionaggio globale ai danni di ignari cittadini.

Il caso ha contributo in modo significativo alle tensioni tra Russia e Stati Uniti.

“Non credo che ci sia mai stato alcun dubbio che mi piacerebbe andare a casa”, ha detto Snowden in un’intervista televisiva. “Ora, se l’amnistia o la grazia diventa mai una possibilità non sta a me dirlo. Ma, se potessi andare ovunque nel mondo, quel posto sarebbe a casa”.

Purtroppo, ‘casa’, è governata da un’amministrazione profondamente corrotta.

Al tempo dell’Urss, i dissidenti sovietici fuggivano in Occidente, ora accade il contrario. Siamo noi la nuova Urss?




Un pensiero su “Dissidente americano Snowden rimane in Russia”

Lascia un commento