stolte

Scomparse due italiane, volontarie in Siria

Due ragazze lombarde, volontarie in Siria, sono irreperibili da due giorni. E’ molto probabile siano state rapite, e la Farnesina ha informato che sta indagando sul caso.

Le due volontarie, evidentemente entusiasmate dalla “rivoluzione siriana”, avevano già fondato un progetto per fornire assistenza medica nei campi profughi del paese vicino-orientale.

stolte ii

stolte iii

Pur mantenendo la Farnesina il massimo riserbo, si saprebbe in realtà, oltre al momento in cui è avvenuto il rapimento, anche e le sue modalità. Secondo fonti locali, infatti, nella notte tra giovedì e venerdì scorso, una trentina di miliziani ( quelli che decapitano cristiani ed “eretici”), avrebbero circondato l’abitazione in cui si trovavano le due giovani, e sequestrato le stesse, insieme a due uomini che facevano da scorta. Solo che gli uomini sono stati liberati poche ore dopo, mentre delle ragazze non v’è traccia.

Era il secondo viaggio che le due volontarie compivano in Siria, ed era iniziato meno di 72 ore prima del probabile rapimento.

stolte iv

Ci sarebbero un’inifinità di battaglie da compiere in Italia, specie per una gioventù privata del futuro da una classe politica da vomito. E invece, no, si va a fare le crocerossine in giro per il mondo. Una grande vittoria del Sistema attuale, è proprio questa: disrtuggere le giovani generazioni, incanalando i sentimenti ribellione giovanile in ideologie che fanno solo il bene di chi comanda.

E quanto siano deleterie le ideologie post-sessantottine, lo si vede bene anche in questo caso.
Lì in Siria ci sono una masnada di individui fanatici e feroci, che esigono un ritorno al vero Islam contro la “deriva” nazionalista e “laica” degli Assad; ma ragazze come queste vedono ( con la complicità dei media) solo indomiti ribelli, animati da ideali da Rivoluzione francese, anzi, direttamente “da Woodstock”, e si mettono a girare per le piazze con le bandierine:” Freedom”.
E poi partono, per andare a trasformarsi nelle facili prede di quelli che volevano aiutare. Nel frattempo, i giovani “nuovi europei” partono anche loro, per aggregarsi ai terroristi, magari proprio quelli che rapiscono i giovani europei “in trasferta”.

E ora, si può solo immaginare come si svilupperà questo che ha tutta l’aria di essere un rapimento: se gli islamici faranno delle ragazze schiave sessuali, oppure se le useranno per far liberare qualche terrorista pluriomicida.


Lascia un commento