ISIS: “Nostro obiettivo è occupare Roma”

Condividi!

Il rappresentate di ISIS in Iraq e Siria ha lanciato il suo proclama su Twitter:

 

Quella del terrorisa Al-Britani, ‘britannico’ per Ius Soli, non è un’uscita estemporanea.

Basandosi su questo detto di Maometto:

“Imam Ahmad ha riferito nel suo Musnad, che Abdullah bin ‘Amr bin Al-‘ As (che Dio sia soddisfatto di lui) riporta: Mentre eravamo in giro con il Profeta (pace e benedizioni su di lui), gli è stato chiesto , ‘ Quale delle due città è quella che occuperemo prima, Costantinopoli o Roma? ‘ Egli (il Profeta) rispose: ‘La città di Eraclio sarà conquistata prima!’ “(Imam Ahmad e Al-Albany)

Lo Sceicco Yousef Al-Qaradawi ha aggiunto: “Questo significa che l’Islam tornerà in Europa come un conquistatore e vincitore, dopo essere stato espulso due volte – una volta dal Sud, dall’Andalusia, e una seconda volta da Oriente, quando bussò più volte alla porta di Atene. ”

E lo sceicco saudita Muhammad bin Abd Al-Rahman Al-‘Arifi, imam della moschea di Re Fahd, della quale le associazioni islamiche presenti in Italia sono diretta emanazione, si vantava: “Occupremo il territorio del Vaticano; prenderemo il controllo di Roma e introdurremo l’Islam. Sì, i cristiani toreranno a pagarci il Jiziya [tassa pagata dai non-musulmani sotto il dominio musulmano che ora è legge in zone dell’Iraq e della Siria sotto dominio ISIS ], in umiliazione, o dovranno convertirsi all’Islam. ”

Non è che Al Fano è un iscritto di ISIS?

Stiamo parlando di quei terroristi talmente organizzati da avere occupato in pochi mesi la regione settentrionale dell’Iraq, nella quale hanno instaurata la Sharia.

Potrebbero utilizzare, come recentemente denunciato dai nostri 007, i barconi per veicolare loro uomini in Italia. Non saremmo sorpresi, se una di queste mattine, l’Italia si svegliasse con San Pietro in fiamme.