Ebola dilaga: anche Liberia chiude frontiere

Monrovia (AFP) – Il presidente della Liberia Ellen Johnson Sirleaf ha annunciato la chiusura delle frontiere terrestri del paese, dopo che il virus mortale Ebola si è diffuso a due delle più grandi città dell’Africa.

Liberia, insieme con le vicine Guinea e Sierra Leone, sta lottando per contenere un’epidemia che ha contagiato circa 1.200 persone e provocato almeno 670 morti in tutta la regione dall’inizio dell’anno.

La scorsa settimana le autorità nelle capitali della Sierra Leone Freetown e Lagos in Nigeria hanno annunciato i loro primi casi, segnando un nuovo fronte allarmante nella lotta contro una malattia finora confinata principalmente a villaggi remoti e avamposti rurali.

“Tutti i confini della Liberia saranno chiusi”, ha detto Sirleaf in un comunicato.

Rimarranno aperti alcuni aeroporti: “In questi punti di ingresso, saranno istituiti centri di prevenzione e di test,” ha detto.

“Sarà strettamente osservata una nuova politica, con ispezione e visita sanitaria di tutti i passeggeri in uscita e in entrata”, ha detto Sirleaf nella dichiarazione.

Il governo ha anche vietato raduni pubblici di qualsiasi genere, compresi eventi e manifestazioni, e ha annunciato quarantene alle comunità colpite.

Una parrucchiera apprendista è il primo caso confermato di Ebola a Freetown, è morto il Sabato dopo che i suoi genitori la portarono con la forza all’ospedale, secondo il ministero della salute.

La casa dell’uomo a est di Freetown è stato messa in quarantena con gli altri residenti per 21 giorni, ma il virus potrebbe essersi già diffuso.

La gente per le strade ha smesso di stringersi la mano, un corrispondente di AFP in Freetown ha detto.

Il primo caso di Ebola a Freetown arriva dopo che il virus è stato confermato avere raggiunto la capitale della Nigeria Lagos, un hub di trasporto regionale e internazionale e una base per molte multinazionali estere con sede nella più grande economia dell’Africa.


Un pensiero su “Ebola dilaga: anche Liberia chiude frontiere”

Lascia un commento