Roma: cittadini bloccano strade contro arrivo dei clandestini



Roma – Il governo Renzi-Alfano vuole portare a Roma altri 6mila clandestini targati Mare Nostrum. I cittadini sono sul piede di guerra. Nella serata di ieri gli abitanti del quartiere di Torre Angela hanno bloccato via Casilina, all’altezza di via Torrenova, per protestare contro l’arrivo di circa 1.200 clandestini nel centro commerciale Dima di via Celio Caldo.

I manifestanti hanno bloccato il traffico attraversando le strisce pedonali in continuazione. “All’inizio non eravamo in molti, ma poi piano piano siamo diventati sempre più numerosi. E’ vero saremmo dovuti essere di più, ma è già un ottimo risultato”, ha raccontato una dimostrante su Facebook.

Roma, cittadini di Torre Angela manifestano contro l'arrivo dei clandestini di Mare Nostrum
Roma, cittadini di Torre Angela manifestano contro l’arrivo dei clandestini di Mare Nostrum

“Eravamo donne, uomini, ragazzi, ragazze, bambini e sono stata orgogliosa nel vedere quanto fossimo uniti in questa battaglia”, continua la testimonianza. “La polizia è intervenuta, ma i partecipanti si sono comportati civilmente e devo dire che c’è stato solo qualche episodio di intolleranza, ma subito rientrato.”

“Mi sono emozionata quando un gruppo di ragazzi ha intonato l’inno di Mameli e tutti hanno partecipato come se volessimo dimostrare a noi stessi che siamo fieri di essere Italiani e che, se lo vogliamo, sappiamo essere compatti contro chi vuole annullarci”.

A Torre Angela non si fidano delle rassicurazioni di Marino, che ieri ha tentato di ridimensionare le voci sull’arrivo di 6mila clandestini a Roma. Anche il governo Renzi “rassicura” sul pericolo malattie legato all’immigrazione. Malattie che invece sono puntualmente arrivate.



2 pensieri su “Roma: cittadini bloccano strade contro arrivo dei clandestini”

Lascia un commento