Sbarcati altri mille clandestini accompagnati dalla “Marina Militare”

Palermo – Dopo un breve periodo di tregua, riprende l’attività della Marina Militare finalizzata al traghettamento di clandestini africani verso l’Italia. La nave “Orione”, una delle unità impegnate nella famigerata operazione “Mare nostrum”, è intervenuta per soccorrere un barcone su cui si trovavano circa 300 immigrati.

In precedenza altri 104 clandestini, tutti uomini, sono stati “soccorsi” dalla nave “San Giorgio”. Un altro barcone è stato affiancato nel Canale di Sicilia:  la nave “Sfinge” ha recuperato 266 clandestini.

In totale sono 1.080 gli immigrati raccattati in 12 ore dalla Marina militare nel Canale di Sicilia. L’ultima delle operazioni è stata portata a termine dalla nave ”Fenice”, che ha prelevato i circa 100 passeggeri di un grosso gommone.


Lascia un commento