Marino accusa governo: ‘Ci manda centinaia di immigrati con Tubercolosi multiresistente”



GRAVE RISCHIO EPIDEMICO A ROMA

Dopo l’assessore di Favara, è anche il sindaco di Roma Marino a protestare contro il governo per l’arrivo improvviso e senza controlli medici, di migliaia di clandestini. Ed è tutto dire.

Marino si rivolge  ai ministri dell’Interno e della Salute e protesta per la mancanza di controlli: “in relazione a possibili emergenze igienico-sanitarie, considerato anche che, come noto, nelle zone di provenienza dei nuovi immigrati vi è una presenza elevata dei ceppi del bacillo della tubercolosi multiresistente alla terapia antibiotica, oltre che di casi di infezione di HIV e di altre temibili malattie infettive”.

Marino è un cattivo amministratore, ma un ottimo chirurgo che conosce il pericolo della TBC resistente agli antibiotici.

Forse, poteva pensarci, prima di dare il benestare a Renzi.

 



Lascia un commento