‘Tutti i clandestini sbarcano in Italia’: già 60mila da inizio anno

Il numero di immigrati clandestini all’assalto delle frontiere europee è sulla buona strada per sommergere gli oltre 140.000 arrivati dopo la cosiddetta ‘primavera araba’ del 2011, secondo i nuovi dati.

Frontex, l’inutile agenzia delle frontiere dell’Unione europea, ha detto che sono già 42.000 gli immigrati clandestini che hanno raggiunto l’Unione Europea tra gennaio e aprile di quest’anno, quattro volte il numero dello stesso periodo dello scorso anno.

Ed è quasi tutta farina del sacco del governo italiano.

In Italia, a maggio sono arrivati 14.000 clandestini – esclusi i 3mila che Renzi ha mandato a prendere oggi – ​​per un totale di almeno 55.000 immigrati.

Il comportamento irresponsabile del governo italiano sta mettendo in allarme i partners europei. Perché chi sbarca in Sicilia, è già con mezzo piede non solo a Roma e Milano, ma anche a Parigi, Londra e Berlino.

La scorsa settimana, la polizia francese ha demoliti, su pressione di Le Pen, due campi abusivi nei pressi di Calais. E il governo italiano è sotto accusa per la sua gestione dilettantesca del fenomeno dei clandestini. Non da parte della Ue, che plaude, ma da parte dei governi nazionali.
 
Ewa Moncure, un portavoce di Frontex, ha detto: ‘Entro la fine di aprile il numero di attraversamenti illegali delle frontiere era vicino a 42.000, di cui 25.500 in Italia.
Le autorità italiane hanno rilasciato nuovi dati un paio di giorni fa di oltre 39.000 clandestini, così il totale sarà cresciuto in modo significativo
.

Se guardiamo il numero di migranti che sono arrivati ​​in Italia lo scorso anno rispetto al numero di coloro che sono arrivati ​​nei primi cinque mesi di quest’anno , il totale è già stato superato. Erano stati 40.000 – già un record – per tutto il 2013 e sembra che abbiano superato di molto quel punto entro la fine di maggio ‘ .

I dati sono particolarmente preoccupanti come vengono prima dei tradizionali mesi estivi per l’immigrazione clandestina .
La signorina Moncure ha detto: Ci sono stati storicamente più arrivi in estate a causa del tempo e soprattutto perché il mare è meno insidioso per le traversate in barca da Africa.’ Soprattutto ora che la Marina è al servizio degli scafisti

Il rapporto annuale di Frontex ha anche mostrato che già il 2013 aveva visto un aumento del 48 per cento dell’immigrazione clandestina rispetto all’anno precedente, passando da 72.437 a 107.365 .

E mentre i siriani rappresentavano quasi un quarto del totale lo scorso anno – 25.546 – i 3/4 venivano da zone non di guerra: eritrei ( 11,298 ), albanesi ( 9.500 ), nigeriani ( 3386 ) , maliani ( 2887 ) , gambiani ( 2817 ) e senegalesi ( 1.643 ).

Gil Arias Fernandez, vice direttore esecutivo di Frontex , ha avvisato che un gran numero di siriani ed eritrei in Libia sono pronti ad essere illegalmente trasferiti in Europa, grazie alla collaborazione del governo italiano.

Con l’accordo tra Italia e Libia al tempo di Gheddafi, gli sbarchi erano ridotti a zero. Si può fare, ma ci vuole volontà politica.


Un pensiero su “‘Tutti i clandestini sbarcano in Italia’: già 60mila da inizio anno”

Lascia un commento