‘Attenti, rischio stupro’



Tale è la situazione in Italia, all’epoca di Mare Nostrum, che qualcuno ha sentito il bisogno di mettere cartelli che avvisano del ‘rischio stupro’

Lungo la  “scorciatoia dello stupro”, dove c’è già stato un tentativo di violenza nei confronti di una giovane del posto, qualcuno ha pensato fosse opportuno mettere un cartello che avvisasse le donne dal rischio che corrono passando per quel breve tratto pedonale.

Due giorni fa, il segnale è stato ridotto in brandelli e gettato nel cestino, probabilmente da qualcuno che non voleva essere disturbato nella sua attività.

I residenti di San Donato lamentano scarsa sicurezza nelle zone di confine con Milano – chissà come mai – come via Marignano e tutta la parte in prossimità della metropolitana, dove i controlli sono scarsi.

E molti denunciano che nulla è cambiato, dal tentato stupro avvenuto nei mesi scorsi sulla strada verso via Rogoredo e e dall’aggressione, nei confronti di un giovane sandonatese in una parallela di via Caviaga, sempre nel comparto vicino alla metropolitana.

 

 


Un pensiero su “‘Attenti, rischio stupro’”

Lascia un commento