‘No way’: governo australiano ‘avvisa’ gli immigrati



A storyboard on people smuggling

Ora l’Australia fa anche pubblicità per avvisare gli ‘aspiranti richiedenti asilo’ che non sono desiderati. Con nuovi slogan e un fumetto su due siti web amministrati dal ministro dell’Immigrazione.

“NO WAY”, lo slogan del Dipartimento appena aggiornata del sito del ministero dell’immigrazione. “Loro non faranno l’Australia casa tua”. La mossa è  l’ultimo elemento  di una nuova linea dura contro i clandestini richiedenti asilo da quando è entrato in carica il nuovo governo di destra..

E’ stato creato anche un  fumetto di 18 pagine, che avverte i richiedenti asilo  dei pericoli del viaggio, mostrando un immigrati attaccato dalle zanzare in un campo di detenzione e in tutta una serie di peripezie. Avverte i richiedenti asilo nelle lingue afghane Dari e Pashto che non verrà dato ingresso in Australia se vanno via nave senza un visto.

Il Ministro dell’Immigrazione Scott Morrison ha detto che la “campagna è mirata”, e dice anche: “Non date il vostro denaro a persone che mentono”, gli scafisti.

“Questa andrà ad integrare la campagna di comunicazione all’estero sulle nuove forti politiche di protezione delle frontiere del governo nei paesi di transito e di origine”. Noi, invece, facciamo ‘Mare Nostrum’, e diciamo urbi et orbi che accogliamo tutta la feccia del mondo, basta mettere un piedino nel Mediterraneo.

Inutile dire delle proteste delle solite checchine pro-invasione. Il difensore dei diritti umani – o meglio, all’invasione del proprio paese – Jarrod McKenna ha descritto la pubblicità come “orribile”.

AsylumAd

Un’istantanea della pubblicità.

“Invece di dire” no way “dobbiamo fornire” vie sicure “per le persone che intendono chiedere asilo senza rischiare la vita o di essere imprigionato per provare. La compassione deve fare un certo senso, “ha detto. E sembra di sentire Boldrini.

Vuol dire che la politica del nuovo governo australiano è sulla strada giusta.

 

Source: Australian Customs Image Library


Lascia un commento