Non c’è più posto: centinaia di clandestini rimpallati da un posto all’altro, idea case sfitte

Condividi!

Cento immigrati trasferiti da Messina, la politica delle porte aperte presenta il conto.
Un centinaio di immigrati saranno trasferiti dalla tendopoli di Messina.ù
Lo ha disposto il ministero dell’Interno, dando il via alle prime partenze.

Una quarantina di persone sono state destinate a Pozzallo, altre 60 vanno a Siracusa.

A Messina sarà messa a diposizione una caserma per l’accoglienza immediata dei clandestini.
E torna inambienti governativi l’idea delle ‘case sfitte’ da requisire utilizzando poteri emergenziali e decretando lo ‘stato di calamità’ nelle zone maggiormente colpite dal fenomeno.




Un pensiero su “Non c’è più posto: centinaia di clandestini rimpallati da un posto all’altro, idea case sfitte”

Lascia un commento