‘Scontro di civiltà’: uccide genero islamico, voleva sgozzare agnellino vivo

Condividi!

VOLEVA FARLO DAVANTI AI BAMBINI

VICENZA – Un immigrato di 29 anni, yemenita, è stato ucciso dal suocero, italiano, nel corso di una lite ‘culturale’ davanti al garage di casa, a Vicenza.
L’islamico voleva sgozzare un agnellino vivo per la festa islamica del Sacrificio davanti ai bambini, ma il suocero non voleva che questi potessero assistere. Il diverbio è degenerato e l’uomo ha esploso un colpo d’arma da fuoco contro l’immigrato. L’agnellino ringrazia.




Vox

4 pensieri su “‘Scontro di civiltà’: uccide genero islamico, voleva sgozzare agnellino vivo”

  1. Se il MONA o SEMPIO come si dice in Veneto di ‘suocero’ vicentino,facendole prima notare i danni a cui sarebbe andata incontro, avesse preso a schiaffoni la figliola quando s’era infatuata dell’ISLAMICO con turbante yemenita e le avesse detto che l’avrebbe cacciata di casa, e non, come credo, avesse accolto i due ‘piccioni’ nella sua ospitale casa, a quest’ora la tragedia non si sarebbe verificata! Purtroppo le nostre signorine a volte un po’ attempate e magari bruttarelle pur di non restare BEATAMENTE sole, accettano la corte di questi delinquenti e parassiti che non vedono l’ora di vivere alle spalle delle mogli , di ottenere la cittadinanza italiana e di fare i loro ‘p….ci’ comodi a paese nostro con la scusa della religione e delle tradizioni.
    Mi dispiace per il suocero vicentino che dovrà svendere la sua casa e svenarsi per pagare dal punto di vista civile i ‘danni’ per la morte dello yemenita per non parlare della sicura condanna penale aggravata da ‘razzismo’ . Vecchi e sani proverbi: ‘CHI è causa del suo mal pianga se stesso” e MOGLI E BUOI ( non CAMMELLI YEMENITI) DEI PAESI TUOI

Lascia un commento