Ue si accoda al padrone americano: “Risposta ‘forte’ in Siria”

Condividi!

Catherine Ashton, alto rappresentane Ue
per la politica estera ha affermato che
gli europei sono per “una risposta for-
te” all’attacco chimico del 21 agosto,
sul quale le informazioni mostrano re-
sponsabilità del regime siriano.

La dichiarazione è stata resa dopo la
riunione dei capi delle diplomazie dei
27 a Vilnius, capitale della Lituania.

I paesi della Ue avevano già dimostrato
il loro grado di servilismo al padrone
americano con l’accordo siglato
da Usa,Australia,Canada,Francia,Giappone,
Repubblica Corea, Spagna, Regno Unito,Arabia Sau-
dita,Turchia e Italia, oggi
sottoscritto anche dalla Germania.

“Le prove-si legge nella dichiarazione-
indicano chiaramente il governo siriano
come responsabile dell’attacco. Chi ha
commesso questo crimine è responsabile”

La solita farsa. Assad è cattivo, ma i
sauditi, che sono i rappresentanti di
uno dei regimi più criminali del mondo,
che hanno represso la rivolta sciita
nel sangue sono invece ‘alleati’.
Insieme ad un altro personaggio
cristallino come Erdogan.




Lascia un commento