Procura Siracusa contro Kyenge: organizzazioni mafiose composte da immigrati dietro gli sbarchi

Per il sostituto procuratore di Siracusa Antonio Nicastro l’ennesimo sbarco di migranti  è la prova “che nel territorio siracusano e nella Sicilia Orientale c’è un’organizzazione internazionale che accoglie questi migranti e li trasferisce in Europa”. Lo ha detto al microfono di RaiNews24. “Dobbiamo colpire oltre agli scafisti tutta l’organizzazione. Siamo attrezzati per farlo, lo stiamo facendo con il contributo della Guardia di Finanza, della Squadra Mobile e dei Carabinieri”, ha sottolineato Nicastro.  Secondo il Pm, “tra questa organizzazione e le mafia locale non c’è alcun collegamento. Ritengo che si tratti di un’organizzazione internazionale, stranieri che operano nel nostro territorio e non ci risulta abbiano contatti con la mafia locale che, a parte casi sporadici, si sta disinteressando del fenomeno”.

La conferma di quello che si è sempre sospettato. L’immigrazione è un fenomeno criminale gestito da organizzazioni mafiose, spesso composte da altri immigrati già presenti sul posto, e come tale deve essere considerato. Le istituzioni, le associazioni e i singoli cittadini che favoriscono materialmente o moralmente questo fenomeno, sono complici di queste organizzazioni. Il termine che li descrive meglio, quindi, è MAFIOSI.

 

Lascia un Commento