Senegalesi in Toscana: dall’abusivismo e dal racket dei parcheggi allo spaccio di droga

Condividi!
Ora,  sempre piu’ extracomunitari senegalesi  passano a piu’ proficue attivita’ come lo spaccio di droga. Numerosi di questi extracomunitari spacciano nelle pinete di Viareggio e Torre del Lago, a Pisa ed a Livorno ieri sera l’ ennesimo arresto, dove un senegalese di 35 anni, residente a Carrara, e’ stato arrestato sugli scali della ” Movida ” labronica, gli scali Novi Lena, perché ha minacciato gli agenti di polizia, e perché trovato in possesso di sostanze stupefacenti ad uso spaccio.

L’ extracomunitario in stato di evidente alterazioni psicofisica e’ stato posto in stato di arresto. Ennesimo episodio che dimostra che certe posizioni politiche, favorevoli ad un’ immigrazione senza controlli, sono sicuramente ” criminogene ed irresponsabili ” e volte solo al consenso elettorale da ottenere da questa manovalanza del lavoro nero e del crimine extracomunitaria. Intanto a Livorno si ha sempre piu’ paura, anche di uscire il primo pomeriggio in centro.




Lascia un commento