La Ue: “Vietato criticare Kyenge”



Una prima risposta alla domanda di Sartori su ‘chi avesse imposto le due inutili comari, Boldrini&Kyenge’, viene dalle odierne parole del Commissario – termine che evoca ditture passate – Malmstrom.

La signora, quella che protestava contro i respingimenti, si dice, “rattristata nel vedere che il ministro Cécile Kyenge è stata bersa-glio di commenti razzisti incredibilmente offensivi e ingiustificabili”.

Questi ministri europei li paghiamo milioni di euro per imporre ai popoli le decisioni delle élites. Una di queste decisioni, è stata la nomina di una immigrata africana nelle file del governo italiano.

La signora vorrebbe imporci il modello ‘Stoccolma’, quello che lei stessa ha compartecipato a creare nella sua Svezia. E conclude la sua inutile e non richiesta serenata alla Kyenge con parole imbarazzanti:

“La sua dignità,serenità e intelligenza sono davvero impressionanti.Sostengo il
suo impegno per i diritti die migranti e spero che la sua nomina sia un passo
avanti per l’Italia”. E si, come farebbe l’Italia senza l’apporto ‘impressionante’ della congolese.

In una cosa siamo d’accordo con la svedesona, la Kyenge è ‘impressionante’.

Da notare che anche nella loro nuova veste di paladini degli africani, gli svedesi tradiscono un intrinseco ‘senso di superiorità razzista’ verso noi ‘rozzi’ abitanti del sud dell’Europa che non sono ‘aperti’ come loro all’invasione.
Dove abbiano preso questo senso di superiorità, questo sì, ‘razzista’, è difficile capirlo analizzando la Storia delle civiltà.


Lascia un commento