Lazio: Zingaretti tace, 90 disabili gravi saranno sfrattati

Condividi!

«Vogliono costringerci a chiudere. E ci stanno riuscendo. Non c’è alcun rispetto per i ragazzi neurolesi e le loro famiglie che vivono qui» lo scrive il presidente della Croce Rossa romana, Flavio Ronzi, nell’annunciare che tra un mese cesserà l’attività della struttura gestita dalla Cri in cui vengono assistiti 50 pazienti con gravissime disabilità psicofisiche. Alcuni sono in questo centro anche da decine di anni, non sono autosufficienti, sono seguiti dal personale che li lava, li accudisce, li aiuta a mangiare. «Se a giugno il Cem (Centro educazione motoria) chiuderà, non si sa che fine faranno: non sono in condizioni di vivere in famiglia, tanto più che i genitori sono ormai anziani».
Il centro, in cui lavorano 114 operatori, assiste anche in forma semi residenziale altri sei ragazzi e segue, con ambulatori di logopedia, neuropsichiatria e per il Parkinson altri 40 pazienti. «Abbiamo fatto tagli molto severi – racconta Ronzi – le spese sono diminuite da sei a cinque milioni di euro all’anno. Oltre non si può andare. Purtroppo la Regione, con l’accreditamento ci riconosceva solo 2,3-2,4 milioni. Non era più sostenibile economicamente. Noi dicemmo alla Regione: cerchiamo una soluzione, siamo pronti a cedere il centro alla gestione diretta della Asl con il nostro personale. Iniziò una trattativa prima con la presidente Polverini, poi con i commissari Bondi e Palumbo. Nel 2013 non ce la siamo sentiti di sospendere l’attività, speravamo che il protocollo d’intesa preparato venisse sottoscritto. Abbiamo continuato senza accreditamento per non lasciare i pazienti per strada»

La nuova giunta regionale di Zingaretti vuole iniziare il suo mandato buttando per strada 90 disabili, mentre dirotta i fondi per il sostegno dei Campi Nomadi? Quest’associazione si occupa sicuramente con minori sprechi di quanto farebbe la Asl di curare persone gravemente malate, e non si trovano gli stessi soldi che invece ci sono per ogni stupidaggine?




Un pensiero su “Lazio: Zingaretti tace, 90 disabili gravi saranno sfrattati”

Lascia un commento