L’accusa: “Dal Pd 10 euro ad ogni Zingaro per votare Marino”



Roma. Primarie. Roma al votoROMA – Il M5S accusa il Pd di avere pagato 10 euro a ogni Zingaro per votare alle primarie. «In genere, quando si parla di primarie del Pd si fa riferimento ai 2 euro che ogni sostenitore investe per esprimere il suo voto – scrive il candidato a sindaco Marcello De Vito su Fb – e che tendono a diventare un tesoretto del quale nel giro di poco si perde ogni traccia, in queste primarie romane c’è una novità, però alcune persone sono state pagate ben 10 euro per esprimere il loro voto!!!».

«Hanno dichiarato apertamente che hanno avuto 10 euro per il loro votò. E prosegue: Incredibile solo in Italia! Il Pd paga 10 euro tutti i Rom che lo votano per le primarie. Siamo primo partito in Italia senza comprare nessuno».

Scandaloso, ma era piuttosto evidente già ieri. Il problema è però un altro: quanto li pagheranno per il voto “vero” di Maggio?



Lascia un commento