Zingari milionari, Alemanno li sgombera: magistrati lo bloccano!

Condividi!

Ancora la magistratura in soccorso dei delinquenti, il Tar del Lazio ha sospeso la decisione presa da Alemanno in un momento di lucidità di allontanare una coppia di nomadi, nullatenenti per il Fisco ma in realtà milionari, da un campo attrezzato del Comune di Roma pagato dalle tasse degli Italiani.

Nei giorni scorsi, dopo la scoperta dei loro conti milionari e la decisione del Comune, i due, marito e moglie, si erano rivolti al Tar che ha sospeso la decisione. I nomadi non dovranno, quindi, abbandonare gli alloggi del comune nei campi attrezzati.

Furioso il sindaco di Roma Gianni Alemanno: “Non si può avere conti correnti postali di decine di migliaia di euro e contemporaneamente vivere in un campo nomadi dove dovrebbe risiedere soltanto soggetti fragili”. “Questo non è un danno solamente a Roma Capitale ma anche agli altri rom che avrebbero il diritto di stare nei campi”. Caro Alemanno, i campi nomadi non dovrebbero neanche esistere.

Il decreto di allontanamento interessa altri cinquanta Zingari, anche loro milionari e nullatenenti per il fisco, ma la sospensiva del Tar sarà valida soltanto per i due che hanno presentato il ricorso. Agli altri, i vigili hanno già notificato il decreto di allontanamento. “Ora occorrerà verificare la sua attuazione”, ha commentato Alemanno. “In una situazione come quella che stiamo vivendo – ha concluso Belviso – in cui abbiamo una grave carenza di risorse, questa vicenda diventa veramente inaccettabile perché ci sono altre persone che sono realmente in difficoltà, che non hanno un tetto e che lottano per la sopravvivenza”.

Il decreto di allontanamento è scattato dopo che 88 nomadi residenti nei campi a loro destinati come nullatenenti avevano, complessivamente, 10 milioni di euro sul conto corrente. Il decreto interessa 50 di questi 88 soggetti i quali hanno ciascuno oltre 250mila euro sul proprio conto.

La magistratura è il cancro della nostra democrazia. Chi vuole riformare il paese, deve incominciare smantellando l’ordine giudiziario e ricreandolo dalla base.

Scandaloso inoltre che si ritenga “normale”, l’esistenza di campi nomadi attrezzati pagati da noi, dove risiedono gozzovigliano – e che siano milionari è solo un’aggravante – migliaia di delinquenti nullafacenti.




Un pensiero su “Zingari milionari, Alemanno li sgombera: magistrati lo bloccano!”

Lascia un commento